Menu' a sinistra

Contenuto


Studenti internazionali


La documentazione dei redditi esteri completa, tradotta e legalizzata, rilasciata nel 2021 e riferita ai redditi 2020 e al patrimonio al 31/12/2020 dovrà essere presentata da TUTTI gli studenti internazionali (sia matricole che anni successivi).
In tutti i casi la documentazione relativa alle condizioni economiche e patrimoniali, completa, tradotta e legalizzata dovrà essere presentata tramite DOSSIER UTENTE inderogabilmente entro le scadenze di perfezionamento della domanda. ER.GO si riserva di richiedere, in corso d'anno, la documentazione originale cartacea, presentata tramite DOSSIER UTENTE, a fini di controllo. 

 

Per informazioni sulle modalità di traduzione e legalizzazione dei documenti internazionali, consultare il sito del Ministero degli Esteri a questo indirizzo: TRADUZIONE E LEGALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI .



Si ricorda che anche gli studenti che compilano la domanda benefici in un CAF convenzionato con ER.GO, sono tenuti a presentare la documentazione relativa alle condizioni economiche e patrimoniali completa, tradotta e legalizzata tramite DOSSIER UTENTE entro le scadenze sopra indicate, pena la non idoneità.


Studenti stranieri provenienti da Paesi dell'Unione Europea


Gli studenti stranieri provenienti da uno dei Paesi dell’Unione Europea sono equiparati ai cittadini italiani, anche per quanto riguarda le norme sulla semplificazione amministrativa e quindi possono autocertificare i redditi e i patrimoni, dichiarando nella domanda:

 

  • i redditi complessivi percepiti all’estero nell’anno 2020: i redditi sono valutati sulla base delle parità permanenti ed espressi in euro;
  • il patrimonio posseduto all’estero al 31/12/2020: i beni immobili sono considerati solo se fabbricati, sulla base del valore convenzionale pari a 500 euro al metro quadrato; i patrimoni mobiliari sono valutati sulla base delle parità permanenti ed espressi in euro.

Ai fini di attivare i necessari controlli ai sensi dell’art. 15 delle Norme Generali tutti gli studenti sono comunque tenuti a presentare entro i termini di scadenza del perfezionamento della domanda previsti dall’articolo 12 delle Norme Generali lo stato di famiglia e la documentazione relativa alle condizioni economiche e patrimoniali autocertificate, tradotti in lingua italiana e, laddove necessario, legalizzati o apostillati ai sensi della normativa vigente.

Per informazioni sulle modalità di traduzione e legalizzazione dei documenti stranieri, consultare il sito del Ministero degli Esteri a questo indirizzo: TRADUZIONE E LEGALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI


Studenti stranieri provenienti da Paesi non appartenenti all’Unione Europea


Gli studenti stranieri provenienti da Paesi non appartenenti all’Unione Europea  devono presentare la documentazione delle condizioni economiche e patrimoniali che deve essere: 

  • rilasciata dalle autorità competenti per il territorio in cui i redditi sono stati prodotti e dove sono posseduti i patrimoni. 
  • tradotta in lingua italiana e legalizzata dalle autorità diplomatiche italiane competenti per territorio o, laddove previsto, apostillata ai sensi della normativa vigente.

Gli studenti stranieri, il cui nucleo familiare risiede e percepisce redditi e/o possiede patrimoni in Italia, presentano la domanda con le stesse modalità previste per gli studenti italiani. 

Gli studenti stranieri in possesso di doppia cittadinanza presentano domanda scegliendo una delle due cittadinanze. Nel caso in cui una delle due cittadinanze sia quella italiana, prevale quest'ultima.

 

In ogni caso dalla documentazione deve risultare:
    a. la composizione del nucleo familiare: certificato che attesti la composizione della famiglia di appartenenza.

 

b. l’attività esercitata da ciascun componente il nucleo familiare nel 2020, compresi fratelli/sorelle maggiorenni. Nei casi in cui alcuni componenti non esercitino alcuna attività, deve risultare dalla documentazione la condizione di non occupazione o lo stato di disoccupazione e l’ammontare dell’eventuale indennità di disoccupazione o simile percepita;

 

c. il periodo di svolgimento dell’attività lavorativa di ciascun componente (indicando se si tratta di un periodo inferiore o superiore a sei mesi nel corso del 2020);

 

d. il valore del reddito conseguito nell’anno 2020: certificazione rilasciata da Amministrazione pubblica competente per la gestione fiscale con riportati i redditi lordi complessivi (incluse le tasse) da lavoro o pensione percepiti da ciascuno dei componenti maggiorenni della famiglia nell'anno solare 2020.

e. Fabbricati: certificazione di tutti i fabbricati posseduti alla data del 31 dicembre 2020 da ciascuno dei componenti della famiglia con l'indicazione della superficie in metri quadrati.
Nello specifico: 

  • Casa di abitazione di proprietà: occorre presentare il certificato di proprietà con la superficie. In tutti gli altri casi (contratto di locazione, uso gratuito ecc…) occorre allegare apposita dichiarazione rilasciata dalla competente autorità che attesti che nessun componente del nucleo sia proprietario di immobili.
  • Altri fabbricati: occorre presentare i relativi certificati di proprietà.

f. l’ammontare dell’eventuale mutuo residuo al 31/12/2020 sulla casa di abitazione e/o sugli altri immobili;

g. il valore del patrimonio mobiliare di ogni singolo componente del nucleo familiare posseduto al 31/12/2020;

h. l’eventuale invalidità o handicap documentato dello studente.

I valori locali devono essere espressi in euro sulla base del tasso medio di cambio delle valute estere dell’anno 2020, derivato da fonti istituzionali.

logo facebook logo twitter

Colonna destra